Archivi del mese: giugno 2014

Run Pauline: She asked for my love, and I gave her a dangerous mind. E un geco. (30/06/2014)

Ho guardato due volte il telefono, mi sembrava che si illuminasse il display, invece era un raggio di sole che si infilava tra le tende a disegni di fiori e foglie. Cadeva in macchie stranamente geometriche sulla trapunta, spariva, ricompariva … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Ghost Track: Il terzo porcellino (18/06/14)

(assolutamente da ascoltare: Apparat – Black Water, grazie Simona http://www.youtube.com/watch?v=Fv6sHgq6hFc&list=RDFv6sHgq6hFc )   Ero fuori e tremavo di freddo. Non capivo se fosse l’aria umida di mezza estate, oppure un tremito dentro di me, un vuoto famelico e insensibile, un buco … Continua a leggere

Pubblicato in Ghost tracks | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Stamattina dietro la porta del bagno, nell’angolino, ho trovato un animaletto molto piccolo morto. Era una lucertolina. L’ha uccisa uno dei miei gatti, immagino. Chissà se si era rifugiata lì, oppure se il gatto ha giocato un po’ con quel … Continua a leggere

Pubblicato il da runpauline | Lascia un commento

Run Pauline: Ascoltavo la pioggia, ed era qualcos’altro che sentivo (Television, Milano, 03/06/2014)

Stavolta partivamo in quattro. Io, V, D e all’ultimo momento si era unito F. Io ero in ritardo perché mi ero messa in mente di comprare il biglietto di un altro concerto ancora , ma V mi ha ordinato di … Continua a leggere

Pubblicato in Ghost tracks, Pauline | Contrassegnato , , | Lascia un commento